NOTA! Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità dei servizi. Per saperne di piu' Cookie Policy.

 RODOLOGO6                                                                                           

  

Al via la XIX edizione de Il quotidiano in classe con Laurene Powell Jobs

 
Il sogno di un mondo migliore tra fake news e realtà

 

Giovedì 9 novembre una delegazione della redazione di AppRodo, formata da Giulia Caiani, Leonardo Coli, Emiliano Lorenzo e accompagnata dalla docente referente del progetto, Cristina Minucci, ha partecipato all’inaugurazione della diciannovesima edizione del progetto Il Quotidiano in Classe, organizzata dall’Osservatorio Permanente Giovani-Editori nella sala dello storico cinema Odeon di Firenze.

quotidiano1Ospite d’eccezione Laurene Powell Jobs, fondatrice di Emerson Collective, un’organizzazione attiva nella promozione dell’istruzione e delle politiche sociali negli Stati Uniti. Tema centrale della discussione: l’importanza della cultura davanti a un pubblico di circa 800 studenti provenienti da tutta Italia.

Il quotidiano in classe condivide gli stessi obiettivi di Laurene: promuovere una corretta informazione contro il dilagare delle fake news sviluppando nei ragazzi capacità critiche e una maggiore consapevolezza del mondo che li circonda. In un momento di eccesso di informazioni in cui proprio la disinformazione appare un problema dilagante, si avverte l’urgenza di formare i giovani in modo che siano in grado di rendere il mondo un posto migliore, come ha ripetuto più volte il presidente dell’Osservatorio Andrea Ceccherini. Ma come fare a compiere questa impresa? La risposta sembra trovarsi in un nuovo modo di insegnare e di apprendere attraverso l’interdisciplinarietà, la cooperazione tra studenti, percorsi laboratoriali che integrino le più avanzate tecnologie con il mondo della scuola. Anche la scuola italiana si sta muovendo a piccoli passi in questa direzione, ma la strada è difficile e il rischio di non valorizzare abbastanza le singole materie di studio è dietro l’angolo.

E noi studenti come possiamo contribuire al percorso di crescita verso una maggiore consapevolezza nella pratica didattica quotidiana? Attività come il giornalismo offrono sicuramente un importante valore informativo e formativo contribuendo ad attivare il pensiero critico, come hanno dimostrato le domande degli studenti su tasti dolenti come lo ius soli o l’uso delle armi in America. La stessa Laurene Powell Jobs riconosce il valore formativo di questa iniziativa giornalistica e suggerisce uno scambio: esportare il suo progetto educativo e scolastico in Italia e importare il progetto de Il quotidiano in classe negli Stati Uniti. Il futuro della cultura non è soltanto interdisciplinare ma anche internazionale.

Giulia Caiani

APPROFONDISCI

ottenere la certificazione linguistica

       

   

REGISTRO ELETTRONICO

FAMIGLIE1   DOCENTI1      

UTILITA'

bibliopodecalendario     bullismo