NOTA! Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità dei servizi. Per saperne di piu' Cookie Policy.

 RODOLOGO6                                                                                           

  

Azioni di prevenzione al bullismo e al cyberbullismo

Il Comune di Firenze, per tramite del Quartiere 3 Galluzzo Gavinana, in collaborazione con l'associazione Kiwanis Club Firenze e con il Compartimento della Polizia Postale della Toscana, ha promosso il progetto didattico “Occhio al (cyber)bullismo”. L'azione ha lo scopo di prevenire e contrastare atteggiamenti e gesti di violenza e prepotenza, messi in atto attraverso gli strumenti messi a disposizione della rete, usati in maniera scorretta dal cyberbullo.

A settembre i ragazzi delle classi coinvolte (2A, 2B e 2H) hanno assistito a un intervento di due ore, in cui agenti della polizia postale hanno illustrato ai ragazzi i rischi della rete. A seguito dell'incontro le classi hanno svolto attività in autonomia.PHOTO-2018-12-09-20-13-07

Gli studenti della 2B, dopo un brainstorming di un'ora guidato dalla docente (prof.ssa Crescente), hanno selezionato le prime 10 parole che a ciascuno di loro venivano in mente, parlando della tematica discussa. Le parole individuate sono andate a costruire una word cloud (attraverso un software libero e gratuito, trovato in rete), esemplificativa del fenomeno e dell'esigenza dei ragazzi stessi di fermarlo, realizzata con un'attività di due ore, gestita interamente dai ragazzi.

Gli studenti della 2A e della 2H, sotto la guida della prof.ssa Catallo, hanno deciso autonomamente il tipo di lavoro da produrre. Dopo una lezione introduttiva si sono messi all’opera: alcuni individualmente, la maggior parte in gruppi. Le lezioni successive sono state dedicate al controllo degli elaborati, nella fase di progettazione e di definizione. L’insegnante è intervenuta con suggerimenti di vario tipo, e ha corretto gli elaborati scritti (lasciandoli però il più possibile nella loro forma genuina). Ne è venuta fuori una produzione interessante ed estremamente variegata: articoli, riflessioni, hashtag, acronimi, disegni, video, cartoni animati…

Venerdì 7 dicembre gli elaborati dei ragazzi sono stati presentati durante il convegno che si è tenuto a chiusura dell'esperienza: tanti sono stati gli apprezzamenti di autorità e operatori presenti nei confronti dei lavori dei nostri ragazzi. Ma, al di là della qualità dei lavori, in alcuni casi davvero ottima, è stato importante constatare il loro sincero interesse per questa tematica, le loro competenze “tecniche”, la loro sensibilità artistica, la loro capacità di lavorare in gruppo.

APPROFONDISCI

ottenere la certificazione linguistica

       

   

REGISTRO ELETTRONICO

FAMIGLIE1   DOCENTI1      

UTILITA'

bibliopodecalendario     bullismo